Jump to content

Segonzano (TN) - Amaurobius sp.


Syrio
 Share

Recommended Posts

Data: 12 aprile 2017
Luogo: Piazzo (fraz. di Segonzano, TN), 500 mslm
Posizione e microhabitat: scalini di legno (credo), comunque interno casa​

 

Buongiorno a tutti! Questo ragno mi è stato segnalato ieri pomeriggio da mia madre (urlando, ma stavolta la capisco, le è precipitato addosso XD )

A vederlo con occhi da profano, è uguale agli ultimi due che vi ho sottoposto, che erano entrambi Amaurobius (uno A. erberi, l'altro boh); anche lui stesso genere? E si riesce a riconoscere la specie, in caso?

 

Grazie,

Andrea

 

2017_04_13-11_52_16_d1a30.jpg

​​

2017_04_13-11_52_17_12994.jpg

Link to comment
Share on other sites

Concordo :4fuu9h1:

I maschi sono sempre distinguibili dalla conformazione dell'embolo, ma di solito ci vuole il microscopio :) Quelli degli Amaurobiidae hanno una forma particolare e più grande rispetto a quelli degli Agelenidae.

Se cerchi foto di maschi di Tegenaria o altri generi ti renderai conto della differenza :)

Link to comment
Share on other sites

  • 00xyz00 changed the title to Segonzano (TN) - Amaurobius sp.

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
  • Topics

  • Similar Content

    • By TobiWarMask
      Buongiorno a tutti, recentemente ho trovato un esemplare di Amaurobius Ferox (circa 10 giorni fa) e ho deciso di provare ad allevarlo.
      Premetto di avere poca esperienza in materia, mi sono dato da fare per cercare informazioni su questo ragno ma, almeno su google, ho trovato ben poco... fatto sta che è da 10 giorni che non mangia e, da quello che so, non dovrebbe essere un fatto particolarmente preoccupante se non fosse che ho notato che l'addome è un po' dimagrito e sembra avere dei piccoli "bitorzoli" sparsi su di esso, allego le foto.

      (Prima)
       



      (Dopo)
      Nel suo primo terrario non riusciva bene ad ambientarsi, forse per come lo avevo allestito, non era riuscito a fare una tela vera e propria dove catturare le proprie prede, si limitava a nascondersi sotto una roccia. Ho provato a cambiare terrario (stesso contenitore ma allestimento diverso) sperando che in questo riesca a sistemarsi meglio.
      Per quanto riguarda il cibo ho cercato di variare tra larve, cavallette, mosche e piccoli omotteri ma non sembra voler mangiare... mi avevano consigliato di aspettare che facesse la tela, ho aspettato ma ora ho paura che possa passare troppo tempo e di conseguenza muoia di fame!
      Qualcuno ha un'idea di cosa possano essere quei "bitorzoli" che si vedono bene nella 3a immagine? Lo sto tenendo sotto osservazione ma per ora non riesco proprio a capire cosa siano.
      Inoltre, mi dovrei preoccupare per il fatto che sia dimagrito l'addome o è normale? Sto provando ogni giorno a dargli del cibo ma continua a rifiutarlo...
      Grazie a tutti coloro che risponderanno!
    • By Syrio
      Data: 11 settembre 2016, circa 9 di mattina
      Luogo: Piazzo (fraz. di Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: interno casa, su una finestra
      Dimensioni: ehm, non l'ho misurato; cfr foto con la moneta da 2€
       
      Buongiorno! Questo bestione me lo sono trovato domenica scorsa in camera, appollaiato sulla finestra (a finestre chiuse e porta chiusa, ed è al secondo piano, non ho idea da dove possa essere venuto fuori, alla faccia del "ragno delle cantine"). Sul Forum Entomologi Italiani me l'hanno gentilmente identificato con sicurezza come una Tegenaria, ipotizzando poi che possa essere un maschio di T. parietina (ma l'utente che mi ha risposto non era sicuro); qualcuno può confermare o smentire?
       
      Grazie,
      Andrea
       








    • By Syrio
      Data: 6 maggio 2018
      Luogo: Cantilaga (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: ragnatela in una ringhiera metallica
      Ciao a tutti! Questo pomeriggio ho potuto fotografare questo ragno che si era fatto la tela nella ringhiera metallica di un ponte. Non mi ricorda nessuna specie che conosco: di solito nelle ringhiere qui ci sono le Nuctenea umbratica, ma sono diverse (e non stanno così in bella vista, di solito); mi ricorda di più piuttosto un ragno crociato, ma il disegno è diverso. Qualcuno sa cos'è?
      Grazie,
      Andrea
       

    • By Syrio
      Data: 20 maggio 2018
      Luogo: Piazzo (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: Muretto
      Ciao a tutti! Questo l'ho fotografato assieme all'altro che ho postato alcune ore fa, a pochissima distanza (due buchi più in là). Stava infrattato a mangiarsi il suo bel ragnetto rosso, quindi si vedono ancora meno dettagli, non so se basta (mi considero già miracolato ad aver trovato la specie del primo, ecco). Data la vicinanza potrei presumere che sia anche lui un Philaeus chrysops, ma sto sparando a caso.
       
      Grazie,
      Andrea
       

    • By Syrio
      Data: 20 maggio 2018
      Luogo: Piazzo (Segonzano, TN), 500 mslm
      Posizione e microhabitat: Muretto
      Ciao a tutti! Fotografato qualche ora fa nel muretto in giardino; si riesce a capire di che genere è (la specie immagino sia dura)?
       
      Grazie,
      Andrea

       
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.