Jump to content

Recommended Posts

Ciao a tutti i visitatori! Chiedo consigli su un brutto fatto che mi è successo con i miei scorpioncini. Questa mattina mi sono svegliato e ho inaspettatamente constatato che due dei miei tre Euscorpius aquilejensis erano morti. Allora, premetto che ognuno aveva il suo fauna box personale, non hanno mai avuto problemi a mangiare e per idratarli bagnavo con un contagoccie il loro terriccio e in particolar modo dei tappi di sughero posti nel terrario per tener meglio l'umidità al suo interno. Ora voglio capire di cosa sono morti per evitare almeno all'ultimo rimasto di non fare la stessa fine (piuttosto gli ridono la libertà). Uno dei due malcapitati lo tenevo da settembre, mentre l'altro l'ho trovato a dicembre scorso (un mese fà), entrambi trovati nelle cantine del mio condominio.
A parer mio a ucciderli entrambi in una notte è stata la temperatura elevata, dal momento che ho un impianto di riscaldamento centralizzato che si accende a determinate ore (tra le quali la notte) e che deve averla alzata troppo da rendere fatale il loro clima. L'altra ipotesi a cui sono giunto è il metodo errato di idratazione che uso, nonostante ciò non spieghi la morte di entrambi la stessa notte.
Adesso chiedo consigli ai più esperti; al momento ho provveduto a staccare completamente il riscaldamento in camera mia (ciò significa che dormo con 10 gradi in camera, cosa non molto piacevole) e ad infossare un piccolo tappo di bottiglia con dell'acqua nel terrario del sopravvissuto, come da piccola piscina nella quale esso possa bere. Se ci sono altre domande a cui dovrei rispondere per determinare esattamente la morte dei due sono pronto a rispondere, pur di non condannare l'ultimo alla stessa fine.
Inoltre riuscireste a dirmi il miglior metodo di conservazione per questi piccoli aracnidi? Piuttosto che seppellirli li ho messi in una scatolina di plastica e posati sopra di un altro radiatore in modo da seccarli, ma questo metodo sgonfia loro l'addome. Spero di apprendere da questo episodio e non rendere vana la loro morte :unsure:
Grazie mille in anticipo a chiunque voglia aiutarmi nella coltivazione di questa mia passione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Emanuele, allora, intanto ti dico subito, hai fatto qualche ricerca prima di allevare questi scorpioni? Visto che sai la specie, la quale è comunemente trovata in abitazini e cantine, immagino di si, ma qualcosa mi dice troppo poche. Magari dai un occhiata quì http://euscorpiuseco.altervista.org/

 

Allora,il riscaldamentono non penso possa averli uccisi per la temperatura, perche immagino sia intorno ai 20° C o poco più o meno, almeno che non hai messo i contenitori attaccati al calorifero. Una cosa che potrebbe essere stata la causa della morta è la disidratazione. Tu non hai specificato il substrato del terrario (magari metti anche qualche foto), ma dalla foto del tuo profilo sembra tipo sabbia o qualcosa del genere, non umida. Se è così hai fatto uno dei più grandi errori che si possono fare e che spesso molte persone che non sono informate fanno, ossia avere in testa la figura dello scorpione nel deserto o giu di lì. Mettere qualche goccia d'acqua sicuramente non basta, devi dargli un grado di umidità elevato. Quindi metti della torba (es. torba irlandese che trovi nei vivai) non concimata, e tienila umida, magari bagnando proprio una meta del terrario. Sicuramente il riscaldamento, anche se non a elevate temperature, secca molto l'ambiente circostante, molto di più di un riscaldamento naturale anche a temperature molto più alte, quindi un substrato che non tiene l'umidità, una troppo limitata idratazione con il contagocce ed l'aria secca del riscaldamento probabilmente ha portato alla loro morte. Ci sta anche che potrebbero esser stati "vecchi" e quindi stavano per morire o hanno sopportato peggio la situazione ambientale.

 

Quindi dicci che substrato hai usato e se vuoi/puoi metti anche delle foto. Poi usa la torba e tienila bella umida, magari bagnando metà terrario. Cosa gli dai da mangiare e quante volte? Li hai visti mangiare sempre (per lo più prendono i liquidi dalle prede)?

 

Per conservare gli esemplari ti consiglio di metterli in alcool puro o all'70/80%. Non usare quello rosa perche colora gli esemplari, quindi o usi alcool di laboratorio o quello per fare i liquori che si trovano nei supermercati. Tenerli secchi, come hai detto, li sgonfia, ed inoltre li rende molto fragili, ed in base a come li terrai potrebbero fare muffa o spezzetarsi, cambia il colore ecc. ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao giogio80, come prima cosa ti ringrazio tantissimo per l'impegno e la pazienza che hai avuto nel rispondermi.
Come tu hai supposto mi sono informato sulla specie e sulle sue condizioni di vita ed abitudini (il link che mi hai postato l'avevo già letto), ma evidentemente non a sufficienza. Il substrato del terrario l'ho recuperato esattamente dove avevo trovato gli scorpioni, nelle mie cantine: l'avevo sterilizzato nel forno e successivamente umidificato. Probabilmente non teneva a sufficienza l'umidità, e con le temperature d'appartamento non garantiva un idratazione corretta. Ho subito provveduto a cambiarlo per l'Euscorpius rimasto, sostituendolo momentaneamente con del terriccio per vasi che avevo già in casa (sterilizzando anche questo e reidratandolo prima di posizionarlo nel terrario) e adesso con più calma posso trovare quello esatto per il suo habitat.
Per il cibo gli do quello che riesco a recuperare: quando era ancora autunno riuscivo a catturare grilli e ogni tanto qualche forbicina dalle cantine, cibo che amavano, ma adesso che è inverno non trovo più nulla. Per fortuna mi sono organizzato e ho messo su un piccolo allevamento di tarli della farina, adesso sto provando a dargli gli adulti e scoprire se li gradiscono, nell'attesa della ripopolazione di insetti della prossima primavera ormai non troppo lontana.
Quindi mi confermate che è una stupidata quella del tappo con acqua per quando necessita ulteriore idratazione? E poi avete ulteriori consigli su quale preda è più consona durante l'inverno?
Nel frattempo vi allego le foto come mi avete richiesto :)

2017_01_29-17_09_53_912ce.jpg

​​

2017_01_29-17_10_11_29bce.jpg

​​

2017_01_29-17_10_53_c9f0b.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come hai detto, è probabile che il terrario precedente fosse troppo secco. Altrimenti l'unica spiegazione per due morti simultanee potrebbe essere la somministrazione di prede contaminate da qualche veleno/pesticida.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E si, sembra troppo asciutto il substrato. In oltre la parte superiore del terrario è chiusa o aperta? perche se è aperta l'umidità cala molto. Se necessario chiudi in qualche modo una buona parte dell'apertura in modo che l'umidità nell'aria del terrario sia più alta. Penso sia improbabile che hai dato delle prede con un così alto livello di pesticidi tale da uccidere così degli scorpioni ma che non uccidano le prede. Di solito una cosa del genere può accadere se si danno molte prede con una minima quantità che poi si accumula nel predatore, ma non credo che hai avuto modo di dare un così ato numero di prede per fare ciò.

 

Per quanto riguarda le prede invernali, devi sapere che in questa stagione gli scorpioni, specialmente dalle tue parti, sono poco o per nulla attivi. Loro già hanno un basso metabolismo normalmente, tanto più a basse temperature. Quindi potrebbero resistere senza mangiare anche per tutta la stagione, a basse temperature e alla giusta umidità. Logicamente tenendoli in casa, con una temperatura più alta, avranno bisogno di mangiare, quindi dovrai trovare qualcosa tu. Le camole della farina vanno bene, come anche le prede che gli hai dato in precedenza. A volte nelle cantine si trovano anche i Lepisma, che gradiscono molto. nelle cantine, loro si cibano di quello che trovano lì, quindi probabilmente Lepisma, Forficule, Ragni (attenzione a questi ultimi sono predatori e potrebbero ribaltare la situazine, specialmente se sono ragni tessitori della famiglia dei Theridiidae), altri scorpioni (di solito giovani) ecc.

 

Per quanto riguarda l'utilità del tappo, se è tutto fatto come dovrebbe, è inutile. Inolre quanto è grande il tappo? Riesce ad tenere l'acqua o il substrato lo assorbe in poco tempo? Sei sicuro che non è pericoloso per lo scorpione o le prede che metterai? Se riesce a tenere l'acqua e non è un pericolo per lo scorpione e le prede puoi anche lasciarlo, è una tua scelta, io non lo uso ad esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Topics

  • Similar Content

    • By LorenzoBenev
      Salve,
      vorrei sapere se può essere una buona idea dare dei Tenebrio molitor adulti, quindi in sostanza coleotteri adulti, a degli Euscorpius italicus.
      Ho sempre e solo sentito parlare di questi animali come pasto in stadio però di larva, cosa che sto attualmente fornendo insieme ai grilli.
      Cosa ne dite? Può andare bene come cibo?
      Grazie a tutti in anticipo!
      Lorenzo Benevento.
    • By nonfacciofoto
      Ciao ragazzi, oggi vi voglio raccontare un esperienza alquanto bizzarra e che ha dell'incredibile.
      Circa un mesetto fa il mio cocoon di Hyllus Diardi si è schiuso. Sono nati 15 ragnetti numero che è leggermente sotto la media ,ma probabilmente la femmina wc non era alla prima riproduzione . I 15 sling sono stati messi in un contenitore con dello scottex umido sotto e un tappo con zanzariera. Purtroppo la sera stessa di ho ritrovato 10 sling affogati nelle gocce d'acqua formate sulla parete. Praticamente quei rimbambiti, camminando sulla superficie avevano creato un effetto palla di neve che li aveva inglobati fino alla morte.
      Estremamente incavolato ho deciso di fare una pazzia. Ho preso i 10 cadaverini e divisi in 2 gruppi. 5 li ho lasciati ad asciugiare su un foglio e 5 preso da un'ondata di follia alla frankeinstein li ho cominciati a rianimare. Ho applicato per 1 minuto circa una leggera pressione sull'addome in modo da far decontrarre le zampe e tentare di mandare in circolo l'emolinfa nel corpo. Voi non ci crederete, nemmeno io, ma quei 5 ragnetti sono resuscitati. 4 nell'arco di 10 minuti l'ultimo inizialmente creduto spacciato ha avuto un lento recupero nelle 24h successive ( sembrava avere una zampa paralizzata e difficoltà nel muoversi).
      Oggi i miei 10 sopravvissuti sono tutti in perfetta forma e con 1 bella muta alle spalle.
      Che ne pensate? E' stato un caso o la mia mossa è stata decisiva?
      Buona giornata e ci si vede a Fiano Romano
    • By edowikipedia
      Data: 09/10/2016 16:45
      Luogo: Parco dell'Inviolata (Guidonia,Roma)
      Posizione e microhabitat: tra le rocce, in bosco e con umidità medio-alta (allego foto)
      ​​

      ​Dimensioni: 26mm​

      ​​


       
      Tutti gli individui trovati sono stati rinvenuti rigorosamente sotto la stessa roccia malgrado un'attenta ricerca in tutta la zona circostante, con l'eccezione di un solo esemplare molto giovane trovato a 1-1,5m di distanza. Naturalmente è stato raccolto un solo individuo.
      Grazie mille per l'aiuto.


       
    • By MarcoP
      Data: ogni giorno basta scendere in cantina....
      Luogo: cantina\giardino\abitazione
      Dimensioni: non so il corpo ma credo intorno ai 10-11 cm con le zampe

      Mi sono da poco trasferito in una casa vecchia e viste le spese
      Di ristrutturazione della stessa on credo che riuscirò
      A sistemare per ora la cantina....
      È una festa per ragni e scorpioni di ogni
      Genere, non che a me diano fastidio anzi ma cominciano
      A salire in casa di notte e alcune specie sono enormi e non
      Le avevo mai viste!!!! Vivevo in campagna da bambino quindi sono
      Abituato a ragni di ogni tipo ma questi proprio no....

      Stesso discorso per gli scorpioni ero abituato a quelli minuscoli con le chele cicciottelle ora sono pieno di scorpioni rossastri e con chele fine fine....cambia qualcosa a livello di pericolosità? Ce ne saranno almeno un centinaio....
      Anche se loro li scovo meglio con la lampada UV

    • By Fede95
      Ciao
      Ho trovato questo Euscorpius, possibile sia Euscorpius aquilejensis? Se non sbaglio dovrebbe essere femmina
       
      Data: 07/09/2016 di mattina
      Luogo: Chiusi scalo (Siena) sotto a una scatola in cantina
       


      ​​

      ​​

      ​​


×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.