Vai al contenuto
ivo

Teleogryllus oceanicus - mutazione

Recommended Posts

Segnalo gli studi della Professoressa Marlene Zuk riguardante Teleogryllus oceanicus, grilli che nella isola di Kauai nelle Hawaii si è evoluta "silenziandosi", perdendo quindi la capacità di crinire a causa di un parassitoide specifico. Se qualcuno avesse qualche parente o amico nelle Hawaii saprebbe piacevole avere delle testimonianze specifiche, nonchè parlare direttamente con la professoressa Zuk.

 

qui il link delle ricerche della professoressa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il link porta sempre all'inizio di questa pagina.

In pratica a niente :unsure:

Prova ad aggiustarlo ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

  • Discussioni

  • Contenuti simili

    • Da ivo
      Buongiorno Amici e Amiche carissime! una volta ogni due anni mi prende male qualche neurone e decido di sperimentare nuovi metodi di allevamento di cibo vivo. In attesa di apire un capannone per l'allevamento di insetti destinato al consumo umano mi limito a nutrire i nostri amici non sapiens.
       
      Dopo anni dedicati a viziare blatte di ogni tipo ho deciso di spremermi le meningi per allevare grilli in modo smart.
      L'obiettivo è quello di allevarli in grande numero in salute, in modo tale da:
      - dedicare massimo 15' ogni due settimane
      - riproduzioni autonome
      - rumorosità inveriore ai 30 db
      - zero odori molesti
       
      Ho in mente molte soluzioni ma per prima cosa mi piacerebbe imparare dalle vostre esperienze sia sulle criticità che sulle soluzioni!
      Per adesso le criticità che ho osservato in questi anni sono state:
      - cannibalismo
      - terriccio di riproduzione sparso ovunque
      - uova mangiate
      - puzze
      - impossibilità nel dormire nella stessa stanza con allevamenti consistenti..
      - frequente sostituzione dei cartoni
      - mantenere l'umidità costante nel terriccio di riproduzione
      - grilli sparsi per la casa
       
      un grazie a tutti quelli che vorranno intervenire in questo brainstorming.
      Ciao!!!
×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.