Jump to content

Allevamento giovane Zoropsis sp. - Consigli per la crescita


Recommended Posts

Nonostante ci siano migliaia di discussioni riguardo questo ragno, ho deciso (magari stupidamente :D) di aprirne una riguardo a questo esemplare precedentemente identificato (http://forum.aracnofilia.org/topic/18350-genova-ge-zoropsis-sp/). Inizialmente volevo liberarlo, perchè non mi è mai interessato allevare ragni che non tessono per cacciare, però, dato che questo esemplare è molto giovane, ho deciso di raccogliere la sfida e vorrei cercare di portarlo alla maturazione in una teca.

 

In camera mia ne ho rinvenuti ormai quasi 25 esemplari che camminavano sui muri. Ne ho catturati 3 che tengo in dei barattoli 7x10, con l'intenzione di crescerli. Qui però, nonostante sappia abbastanza sulle abitudini e le modalità di allevamento di questo genere, mi è sorto qualche dubbio.

 

 

Al momento, prendendo in riferimento l'esemplare che è stato identificato, misura 0,30 cm di BodyLength, e non ha ancora predato nessun insetto. So che le sue abitudini sono arboricole, infatti stazione praticamente tutto il tempo in cima al barattolo di vetro che ho dovuto dunque rovesciare, poggiando il tappo verso il basso. Come dovrei muovermi adesso dunque?

 

Volevo mettere l'esemplare in una teca 10x15x10, ma non so se è meglio aspettare che cresca un po' prima di traslocarlo.

Per le prede ho provato a fornirgli un moscerino ma lo ha completamente ignorato; magari riproverò con qualche piccola falena o simili in questi giorni.

 

Ho visto molte foto di esemplari che predavano sul terreno nelle teche, ma il mio sembra prediligere unicamente il "soffitto".

 

I miei quesiti sono: posso lasciare l'esemplare all'interno del barattolo spoglio fin quando non muta e non assume dimensioni più cospicue? Più che altro, va bene come sistemazione iniziale? E per l'alimentazione 2 prede settimanali dovrebbero bastare?

Grazie in anticipo! :) So che non sarà un argomento interessantissimo, ma personalmente mi piace questo genere di condivisione!

 

Zoropsis_Sp_00.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao, barattolo potrebbe andare anche bene. Però devi inserirci diverse cose:

 

1) torba, terriccio o terra non concimata

 

2) delle piccole foglie secche e qualche rametto

 

3) le prede: puoi nutrirlo con drosofile o piccoli moscerini. ti consiglio di inserire più di una preda ogni volta che lo nutri, così avrà più probabilità di catturarne una

Link to comment
Share on other sites

Ok grazie mille, seguendo i tuoi suggerimenti gli ho creato un ambiente a lui/lei più funzionale! Sperando che cresca poi provvederò al trasferimento, sempre che si tratti di una femmina, altrimenti lo libererò nelle campagne che ho di fronte. Adesso sto ho riposto il barattolo in forno per far evaporare l'umidità del terriccio che ho raccolto e riposto all'interno; purtroppo qui sono giorni che piove. A operazioni ultimate posterò una foto :)

 

Spero che vada tutto bene dato che erano anni che non mi cimentavo nell'allevamento di qualche ragno! E prenderlo così piccolo mi rende la cosa ancora più interessante!

Link to comment
Share on other sites

Ecco un aggiornamento! Ho ultimato il trasloco e l'esemplare sembra aver risposto bene al nuovo ambiente! Adesso non tende più a stare unicamente in cima al barattolo, ma sembra preferire ripararsi sotto le foglie :) Appena riuscirò cercherò di dargli qualche preda! Ecco le foto:

 

Zorro00.jpg

Zorro000.jpg

Zorro01.jpg

Link to comment
Share on other sites

Giorno 2

 

Zorro05.jpgZorro03.jpg

Zorro02.jpg

 

L'ambientamento sembra essere andato bene, ma non sono ancora riuscito a nutrire il ragno. Gli ho fornito una mosca, un piccolo moscerino e una tignola della farina, ma senza successo. Le prede, se pur piccole, superavano di parecchio i suoi 3mm di BodyLength, e credo che questo possa essere un problema per ora (?). Cercherò altre prede della sua taglia, ma non è semplice catturarle e presentargliene ancora in vita.

Link to comment
Share on other sites

Con mia grande sorpresa il mio minuscolo amico ha fatto la sua prima vittima! Ha predato un moscerino (almeno io li chiamo così, ma non so di preciso di quale insetto si tratti) almeno 3 volte più grande di lui! Sinceramente pensavo che fosse una preda a lui non gradita, dato che dopo 2 giorni interi all'interno della "teca" non lo aveva considerato nemmeno di striscio. Invece, pochi minuti fa, ho acceso la luce per curiosare e ho notato la cattura! Tra l'altro se lo trasportava in giro per l'ambiente con irrisoria facilità e questo mi lascia immaginare che sia dotato di una buona presa nei cheliceri, nonostante si tratti ancora di un "cucciolo"! Nella foto (mi spiace per la risoluzione ma di meglio non riesco a fare) è posizionato in cima ad un rametto, sospeso su sole 4 zampe con la preda in bocca!

 

Zorro07.jpg

Link to comment
Share on other sites

Bene! :) mantienici informati sugli sviluppi :)

Sono ragni molto forti che come Ctenidae e Lycosidae sanno combattere e sottomettere prede molto più grandi di loro.

 

Il tuo spirito d'osservazione mi ha ricordato me stesso ormai dieci anni fa, quando iniziavo ad allevare dei piccoli di Zoropsis e Segestria :wub:

Link to comment
Share on other sites

Il fatto che abbia predato un insetto di tale "stazza" rispetto a lui mi ha davvero sorpreso! Era un po' che non mi cimentavo nella crescita di qualche bel ragnetto, ma non avevo mai osservato dei "cacciatori attivi"! Ho cresciuto moltissimi esemplari di Parasteatoda tepidariorum e Tegenaria sp. però sempre quando ormai avevano raggiunto la maturità.

 

Il mio amico (e spero vivamente che si tratti di una lei) continua a star bene direi, anche se di giorno non si fa quasi mai vedere! L'ambiente che gli ho fornito gli offre diversi anfratti in cui ripararsi e lui sfrutta soprattutto una foglia ripiegata su se stessa, in cui passa quasi interamente le ore di luce. Questo un po' mi spiace perchè, essendo ancora piccolo, faccio davvero fatica a trovarlo, ma mi rende allo stesso tempo felice perchè credo significhi che in qualche modo "apprezzi" il microhabitat! Sono curioso di vedere quando muterà!

 

Per adesso ha predato un'altra piccola mosca ieri sera e questo mi ha confermato che è davvero un abile cacciatore! :)

Link to comment
Share on other sites

Giorno 7

 

Dopo circa una settimana devo dire che sono molto contento di come sta procedendo la crescita del piccolo :) Ho ormai appurato che, durante le ore di luce, si stabilisce sempre all'interno della stessa foglia secca ripiegata, che ormai utilizza come "tana". Inoltre il suo opistosoma ha assunto un colore molto più scuro rispetto a prima, il che un po' mi spiazza. Non so se questa sia una conseguenza di una muta che ha fatto nel suo nascondiglio di cui io non riesco a vedere l'esuvia, oppure semplicemente sia una conseguenza della nutrizione regolare. Ho anche provato a misurarlo e il suo BodyLength si aggira sempre intorno ai 3mm, nonostante a me sembri essere leggermente cresciuto. Non ho idea però di quanto cresca il corpo dopo quella che suppongo possa essere la sua terza eventuale muta.

 

Zorro09.jpg

Zorro10.jpg

Link to comment
Share on other sites

#Aggiornamento

 

Finalmente sono riuscito a vedere un'azione di caccia in diretta! Prima di adesso avevo sempre trovato il ragno quando ormai aveva fatto fuori l'ospite di turno, ma sta volta l'ho colto sul fatto! Dopo aver inserito nel barattolo una piccola mosca ho atteso che essa entrasse nel suo raggio d'azione. Casualmente quest'ultima si è poggiata proprio sul sasso in cui il ragno era appostato e bam! Un morso dritto alla testa della mosca! Ovviamente la "battaglia" non è finita subito, con la mosca che si è dimenata per qualche minuto, ma il ragno è sembrato non essere in difficoltà nonostante, ancora una volta, la sua preda fosse di una taglia più grande. Poi lo Zoropsis sp. ha trascinato la mosca all'interno della sua foglia, senza troppe difficoltà. Infine è andato fino in fondo fino a scomparire nel suo riparo, sempre con la preda ben salda fra i cheliceri! Quest'ultima scena mi ha ricordato molto il comportamento della Tegenaria sp. :D Ecco alcune foto che testimoniano l'accaduto! Purtroppo devo sempre fare i conti con il vetro del barattolo che mi crea diversi problemi!

 

Zorro11.jpg

Zorro12.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
  • Topics

  • Similar Content

    • By AleFad888
      Salve, qualcuno saprebbe indicarmi se le migali, oltre che i classici insetti da pasto presenti in qualsiasi negozio o online, possono nutrirsi anche di falene o insetti che si trovano in campagna??
    • By simone.bertolin
      Salve a tutti, mi sono appena affacciato a questo mondo perché oggi ho visto quest esemplare che vedete in foto nel mio garage esterno, dopo averlo preso per liberarlo in giardino ho poi deciso di tenerlo e allevarlo. Utilizzando Google lens ho riconosciuto la specie e vorrei indicazioni su come allevarlo e nutrirlo, se possibile sapere anche il sesso e dei consigli utili, nel terrario arrangiato sono presenti oltre 4 cm di terriccio (non al momento della foto) e pietre lisce varie. Grazie mille a chiunque sappia darmi informazioni e chiedo scusa nel caso non fosse la sezione adatta a questo genere di post. 






    • By Gaborri
      Ragazzi, avete dato un'occhiata alla nostra nuova pagina? 
       
      https://www.aracnofilia.org/i-ragni-esotici/libro-migali-allevamento-cura-e-riproduzione/
       
      Finalmente copriamo un buchino
    • By angelo2222
      buona sera ragazzi oggi mi e arrivata la brachypelma hamorii da quando l ho messa nel terrario sta attaccata sulla parete e normale?
       
    • By Bazza
      Buongiorno a tutti,
      Possiedo un esemplare di Caribena versicolor, sling alla seconda muta. 
      Ho letto nel forum che è consigliato umidificare la scatoletta tramite nebulizzazione direttamente sulla tela e sul substrato, cosa che faccio ogni circa 3 giorni considerando le ridotte dimensioni del contenitore (circa 5*5*5 cm). da quando ho effettuato la prima nebulizzazione la migale ha abbandonato la sua tela tubolare che aveva creato sul lato più alto del contenitore e giace perlopiù sulle pareti. E' praticamente una settimana che non tela più. 
      C'è da preoccuparsi? sto sbagliando qualcosa?
      un'altra domanda: volevo trasferire a breve la migale dentro un vasetto (tipo quelli da conserva rotondi diametro 5cm e altezza 10) e quello che ho predisposto è in plastica piuttosto leggera a cui ho apportato qualche modifica tipo coperchio in griglia metallica e fori sulle "pareti" del barattolo. c'è la possibilità che riesca a mangiare i buchi sulla plastica per l'aerazione e fuggire?
       
      grazie in anticipo
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.