Jump to content
Sign in to follow this  
PiErGy

Archispirostreptus gigas - stabulazione/riproduzione

Recommended Posts

Ciao a tutti, inserisco qualche foto della mia coppia di Archispirostreptus gigas che si è felicemente riprodotta :D

Ho letto, ed Anubis mi ha detto, che non è facilissimo riprodurli in cattività...In sincerità, io non ho trovato problemi di sorta, anzi, han praticamente fatto tutto da soli. Per il terrario ho utilizzato un mega faunabox (37cmx23 e 27 di altezza) con uno strato di terriccio spesso, di 15 cm (non torba, che è acida; ho mescolato al terriccio un cucchiaio di calcio in polvere), ho inserito degli ossi di seppia e anche delle Trichorhina tomentosa che, considerate le abitudini ed esigenze molto simili a quelle dei millepiedi, sono divenute numerosissime.

Le temperature sono quelle della mia stanza con tanto di leggerissima escursione termica quotidiana: 26-28° d'estate, 20-23° d'inverno. Il faunabox è posizionato in una zona tranquilla e fresca e posto sul pavimento in modo che vi sia un gradiente di temperatura e che il substrato in profondità sia più fresco. Credo sia importante usare qualcosa - tipo un telo scuro - per coprire buona parte del coperchio e rendere l'ambiente molto ombreggiato e tranquillo. L'alternativa credo sia utilizzare contenitori più grandi con cortecce enormi che i millepiedi possano usare come riparo per la luce.

Terrario:

2016_03_25-17_46_50_63da7.jpg


Ho usato delle cortecce di quercia che vengono utilizzate come riparo prettamente dai giovani.


Femmina:

2016_03_25-17_47_56_611b5.jpg



Nonostante sembra stia apprezzando l'uva, in realtà non è stata molto gradita :D

Maschio:

2016_03_25-17_48_10_72e6d.jpg




Giovane che sgranocchia una crocchetta:

2016_03_25-17_47_34_11a23.jpg



L'alimentazione base che ho adottato è un mix di crocchette per cani ad alto tenore di calcio e di cornflakes, intervallati da verdura non troppo fresca (cicoria, insalata), foglie secche e fettine di mela.

Sulla riproduzione non so i dettagli: dopo qualche mese sono iniziati a spuntar fuori dei giovani millepiedi e adesso nel terrario ce ne sono più di una decina sul centimetro e un paio di taglia più grande (2-3cm). L'unico consiglio in tal senso è di inserire una coppia per terrario, o comunque non più di un maschio; sul sessaggio vi rimando ai link del web che saltano fuori scrivendo "Archispirostreptus gigas sexing" ;)

Direi che è tutto, se ho dimenticato qualcosa chiedete pure. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che dire, complimenti Piergy! Non hai di certo perso il tocco magico del creatore di ambienti! :worthy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Piergy!! Anni fa provai anche io e li presi in fiera a prezzo stracciatissimo. Purtroppo, a quanto ho capito è consuetudine per questi animali di cattura, durarono molto poco. Sarebbe interessante capire quanto impiegano a diventare grandi come gli adulti. :sisi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

AnDrO, il calcio è utile per l'esoscheletro ;)

avevo immaginato fosse per questo, non pensavo però che necessitassero di tutto questo calcio! :nono:

Share this post


Link to post
Share on other sites

bellissimo! grande Pier!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pier, ma questi giovani di 4cm secondo te quando sono nati? Sarei curioso di conoscere i tempi di accrescimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:4fuu9h1: Cinque mesi per 4cm quindi. Vediamo come procede l'incremento di dimensioni.

Ma secondo te continuano a deporre uova?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be, nel terrario ci sono vari esemplari giovani di taglia diversa, anche esigua, quindi secondo me sì. Sull'accrescimento però non so quanto si possa essere precisi, il faunabox non è riscaldato e gli esemplari si beccano tutte le fluttuazioni termiche del terrario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Topics

  • Similar Content

    • By Kepler13Bis
      Salve, stavo pensando di acquistare uno sling di pterinochilus murinus. Sarebbe la mia prima migale e ovviamente, prima di acquistarla, vorrei qualche consiglio da chi più esperto. 
      Ho già letto qualsiasina su internet, ma tutto riferito ad adulti. I dubbi sono principalmente sui slings. Quante volte vanno nutriti? Temperatura e umidità è uguale a quella per gli adulti? 
      Qualsiasi consiglio è gradito
    • By Daphne
      Buonasera, o meglio... Buonanotte😅 
       
      In una delle schede sul sito mi sono imbattuta e innamorata della Cyriocosmus elegans, purtoppo anche usando la funzione cerca, non ho trovato nessun post, nulla di nulla... Mi piacerebbe sapere qualcosa in più di questa mini bellezza e magari, se si trova, prenderne una (sono perfettamente consapevole della legislazione in merito alla detenzione di aracnidi in italia) 
       
      Grazie a tutti 
    • By Kepler13Bis
      Salve, vorrei acquistare una tarantola ed iniziare questo cammino, il problema è la difficoltà nel trovare un allevatore, rivenditore e/o un amatoriale che vende qualche esemplare. Io sono di Torino, ma posso muovermi in tutta piemonte. Potete mettermi in contatto con qualcuno oppure qualcuno di voi che potrebbe vendermene una? 
      Vi ringrazio tanto per l'attenzione 🙂
    • By Gabriele Fusto
      Ciao ragazzi! Non scrivevo qui da una vita da quando c'è il gruppo facebook, ma credo il forum sia più adatto per queste domande "tecniche".
      Premetto che ho già visto altre discussioni sul forum in merito.
      In pratica ho due esemplari di E. walckenaeri dallo scorso autunno, ne avevo 4 ma sfortunatamente i due più piccoli sono morti per non so quale ragione (uno un po' di tempo fa, uno di recente, poco dopo aver fatto la muta - sembrava in ottima forma). Dopo mesi di digiuno, hanno ripreso a cibarsi e ora stanno mutando circa una volta al mese. Dato che stanno crescendo (sono circa 10 mm ora), vorrei offrirgli una sistemazione più congrua.
      Il contenitore mi pare di aver capito che deve essere più largo che alto (meglio di plastica o di vetro?). Al momento non sto usando alcun substrato, ma una semplice rete di tessuto che fa da base per la tela. Mi chiedevo se mescolare un po' di sabbia con del terreno argilloso (quello che usano le Cteniza per intenderci, tipico degli ulivi) potesse essere una buona idea, altrimenti sono aperto a suggerimenti. Vorrei evitare un substrato troppo scuro perché non riuscirei neanche a vederli poi! Ho letto anche che sarebbe ideale una pietra frastagliata.
      Allego una foto dei due piccoletti e vi ringrazio in anticipo!

    • By Funky94
      Salve,con un telefono mi risulta molto scomodo specie perché ci sono un casino di pagine sul forum e con il tasto “ricerca” la stessa solfa..sul forum abbiamo una guida eccellente sull allevamento di onischi tropicali e collemboli tropicali ? Se si potete darmi i due link ? 
      Le guide online sono un po’ carenti o incomplete e chi li alleva non si sa spiegare poi tanto..infine avrei infinite domande ...
×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.