Vai al contenuto
Kaiser Scorpion

Come richiedere l'identificazione di uno scorpione

Recommended Posts

Molto spesso ci troviamo a domandare e/o rispondere alla classica domanda "che scorpione è?"
E' un messaggio tipico, peraltro parecchio divertente, al quale nessun Aracnofilio sa resistere.
Però, nell'ottica di rendere più scientifico il forum e dare qualità alle risposte, chiediamo a tutti (e, se non ci pensa chi fa la domanda, lo chiediamo al primo che risponde), di richiedere/definire alcuni dati fondamentali al fine di realizzare una schedina per ogni scorpione da identificare.


SCHEDINA

Data: almeno il mese; è però utile essere più accurati e in tal senso anche l'orario di avvistamento e le condizioni metereologiche sono importanti (esempio: 12-05-2010, in serata, ore 20.00 circa, pioggia).

Luogo: cercate di essere precisi; indicare solo la provincia o la regione non è affatto utile ai fini della segnalazione (es: Vico del Gargano (FG), 400 metri sul livello del mare, versante nord di una collina, faggeta).

Posizione e micro-habitat: il punto preciso di avvistamento e le condizioni del micro-habitat (es. sotto un sasso coperto da muschio, a pochi metri da un ruscello e con vegetazione erbacea circostante, umidità elevata).

Dimensioni dello scorpione: se possibile cercare di misurare effettivamente l'animale e non affidarsi all'occhio che spesso sovrastima la grandezza. Esistono due linee di pensiero su come vadano misurati gli scorpioni: la prima, prende come riferimenti estremi l'apice anteriore del carapace e la punta dell'aculeo velenifero; la seconda, invece, l'apice anteriore del carapace e la fine del quinto segmento del metasoma, escludendo quindi il telson. Su questo Forum, per non creare ambiguità, adottiamo unanimemente il primo metodo.

2017_01_25-21_08_51_59672.jpg




Non è strettamente necessario inserire tutte queste informazioni ma è assolutamente opportuno fornire almeno quelle basilari, come riportato nell'esempio in basso.


--- ESEMPIO ---

Data: primi di Luglio 2011
Luogo: Parco di San Rossore (San Rossore, Pisa)
Posizione e microhabitat: sotto una corteccia
Dimensioni: 34 mm


Come fotografare uno scorpione ai fini di una precisa identificazione:


1) nel caso in cui si tratti di uno scorpione trovato in Italia (quindi necessariamente appartenente al genere Euscorpius) è necessario fare almeno una foto dorsale e una foto ventrale. Quest'ultima dovrà permettere di vedere nitidamente i pettini (due piccole "alette" di colore chiaro) e i tricobotri del pedipalpo (delle piccole strutture sensoriali poste nella parte inferiore delle appendici a pinza).


Foto dorsale:

2016_06_02-20_10_27_d4830.jpg




Foto ventrale con i pettini in evidenza:

2017_01_23-22_21_13_d6a35.jpg



Foto ventrale con i tricobotri in evidenza (in rosso quelli della mano del pedipalpo, in blu quelli della patella del pedipalpo):

2017_01_25-21_19_25_aa05c.jpg



2) nel caso in cui si tratti di uno scorpione esotico o comunque non italiano, possono essere utili foto da qualsiasi angolazione che comunque non sempre permetteranno di capire la specie esatta. Almeno la determinazione del genere così probabilmente verrà raggiunta.


2017_01_25-21_27_36_d053b.jpg




Inoltre con la foto abbiamo un topic che rappresenta una segnalazione. Se fatto bene, alla fine del messaggio, quando abbiamo raggiunto una determinazione accettabile, ovviamente precisa solo fin dove possibile, verrà messa nel titolo.



Grazie per la collaborazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×

Informazioni importanti

Utilizzando questo sito, acconsenti ai nostri Terms of Use.