Jump to content

suggerimenti allevamento italicus


Recommended Posts

Salve a tutti,

allora, dopo aver letto numerosi post sull'argomento, passo a chiedervi se per voi stò procedendo bene.

 

Iniziamo dallo scorpione:

-trovato nel mio scantinato;

-il suo corpo (senza coda e chele) misura circa 1,5 cm - con zampe stese e coda sarà circa il doppio;

foto:

290720101082.jpg

 

290720101083.jpg

Ora passiamo al terrario:

pittosto spartano...misure 24X15 (lo sò, è grande!) - costituito da 5 cm di terriccio mischiato a torba (messa in forno a 240° per 20 minuti), inumidito...ho messo solo qualche pietra, un photos (mi è sembrato di capire aiuti a trattenere umidità), un tappo di plastica con ovatta imbevuta d'acqua).....viene spruzzato con acqua 2 volte al giorno.

La tana è costituita da un piccolo tubo in plastica, spesso 2 cm, lungo 4, bucato da entrambi i lati, infilato di traverso a 45° nel terreno, molto gradito dalla bestiola (anche perchè nella parte inferiore e sulle pareti si deposita umidità (sempre lucido).

Il terrario non presenta muffe; è stata rimossa la carcassa dell'insetto...e rimuoverò sempre le altre.

foto:

290720101084.jpg

 

290720101087.jpg

 

Alimentazione:

ha mangiato un insetto rosso con puntini neri, alato (si vede spesso nei giardini) 5 gg. fà....prossimo pasto fra altri 5 gg.

 

Comportamento:

molto timido, esce solo la sera e si aggira con le chele aperte...se avverte vibrazioni si blocca per poi tornare in tana.

 

Domande:

I^) stò sbagliando qualcosa?;

II^) premesso che non posso fargli foto ventrali, (per non stressarlo) si potrebbero stabilire età e sesso?

III^) quanto vive un italicus?

IV^) ho intenzione di inserire uno di quegli insetti pulitori...è consigliato anche se rimuoverò eventuali carcasse?

 

Mi aspetto molte critiche (possibilmente costruttive!) e suggerimenti.....

Grazie 1000!!!

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente non mi convince per niente. Il substrato è pessimo.... Davvero, usa solo torba se quello lì è il risultato. O è troppo argilloso o lo hai bagnato davvero troppo, sembra un paludario.

 

I ciottoli sono poi troppo piccoli e troppo pesanti, usa una corteccia piuttosto grande o un pezzo di sughero... Se vuoi usare delle pietre, stai bene attento che siano della giusta dimensione e ben fissate. La pianta è del tutto superflua e morirà a breve perché ha alcune esigenze totalmente opposte rispetto allo scorpione. E dare insetti rossi e neri o con altri colori aposematici non è il massimo perché di solito sono tossici o velenosi.

 

Per quanto riguarda la specie, secondo me non è E. italicus (troppo piccolo, troppo chiaro e mi sembra un maschio adulto) ma passo la palla agli esperti in materia sia per l'identificazione che per altri consigli...

Link to comment
Share on other sites

Ok, grazie 1000 per i consigli!

 

Sostituirò i sassi con della corteccia...effettivamente non servono a nulla!

 

Il terriccio in foto è molto umido perchè fotografato ieri immediatamente dopo la consueta "spruzzata".

 

Il Photos non morirà....è una pianta resistentissima, che ama molto l'acqua/umidità e vive anche in condizioni di luce pessima....la conosco bene perchè la uso per il mio paludario (nel quale allevo tritoni) e nel mio acquaterrario (nel quale allevo tartarughe palustri).

 

Ok per gli insetti...cercherò di trovare dei grilli.

Dici che non è un italicus? ....e allora che razza presumi possa essere?...potrebbe essere un Euscorpius sicanus? Ho letto che si trova spesso nel sud italia (zona adriatica) e che è frequente trovarlo in città....

Link to comment
Share on other sites

E' una pianta resistentissima ma di certo non troverà le sue condizioni migliori in un terrario con substrato povero e che sarebbe meglio tenere in una posizione con pochissima luce per ridurre al minimo lo stress dello scorpione... Mi sembra inutile inserire una pianta che si troverà a dover sopravvivere (che è diverso dal "crescere bene") e che è del tutto superflua, anzi, può essere la porta d'ingresso per parassiti e patogeni.

 

Riguardo la specie (non razza) del tuo Euscorpius, ce ne sono molte segnalate in Italia, difficilmente distinguibili senza buone foto alla mano:

 

http://euscorpiuseco.altervista.org/euscorpius.html

 

Per me, guardando colore e distribuzione, è E. sicanus. Aspetta però il parere di giogio80 e Kaiser Scorpion. :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ciao biocenosi,

quoto tutto quanto detto da Piergy, compreso il fatto che non è un E. italicus ma molto probabilmente è un E. sicanus.

L'eta non è posssibile dedurla ma credo sia adulto. Le foto da te postate sono troppo piccole, ma se posti le stesse più grandi o le mandi direttamente a me senza ridimensionarle posso cercare di sessarlo e dirti qualcosina di più.

Non è obbligatorio nebulizzare due volte al giorno, se il sub strato è umido puoi nebulizzare una volta al dì o a giorni alterni...insomma regolati ma non far si che rimanga troppo asciutto o che sia un paludario.

Come prede prova le forficule o i lepisma sono i miglior cibo, ma vanno bene anche piccoli grilli, larve, mosche senza ali ecc.

Per quanto riguarda gli animali pulitori, credo ti riferisca agli onischi, io penso fanno bene, certo non esagerare nel numero se nò lo scorpione potrebbe sentirsi disturbato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.