Jump to content

cocoon numerosissimo


Recommended Posts

salve mi chiedevo come gestire un cocoon tra i 1000 e 2000 picoletti alla loro schiusa, dividerli e raggrupparli in gruppetti da 20 in un contenitore di dimensioni adeguate. in generale come si deve comportare un allevatore con una madre cosi' prolifica?

Link to comment
Share on other sites

Da mille e più non ne ho mai fatti perchè i ragni che fanno così tanti piccoli non sono generi che mi interessano... non perchè fanno tanti piccoli ma proprio perchè non mi interessa la loro riproduzione... Brachypelma, Acanthoscurria, Lasiodora, Nandhu e Vitalius... non li ho mai riprodotti e credo non lo farò mai...

 

Fabio De Vita

Link to comment
Share on other sites

Siccome gestire una cucciolata di 1000 e più piccoli è un'opera titanica e forse irrealizzabile,mi risulta che in genere si faccia una "selezione",tenendoli insieme durante lo stadio di prima muta,in modo che il numero si dimezzi rapidamente per cannibalismo.

Non è molto carino,ma è una delle poche soluzioni(tra l'altro sembra che ne guadagni la velocità di crescita).

 

L'ideale è non riprodurre specie così prolifiche se poi non si è sicuri di poter dar via buona parte della cucciolata nelle prime settimane(e conseguentemente offrire un buon padrone ad ogni cucciolo,cosa importantissima se si riproduce ragni con un minimo di buona fede e passione).

 

Gestire una cucciolata di 1000 piccoli,diciamo ad un micro-grillo a settimana,con circa 30 secondi di tempo per prendere ogni scatoletta,aprirla,prendere un micro-grillo,metterlo nella scatoletta del ragno,chiudere la scatoletta e riporla(e 30 secondi sarebbero da record...),senza contare le eventuali aggiunte d'acqua per l'umidità,la pulizia degli avanzi etc.etc.(e sfioriamo il minuto...),dicevo,rispettando questi ritmi da catena di montaggio si arriverebbe a più di 8 ora a settimana,mooooltoooo ottimisticamente parlando.

Puoi capire che la faccenda si fa imbarazzante,perlomeno.

 

Il mio ragionamento basato sui numeri può sembrare freddo e cinico,da mercante,ma quando ci si trova con una cucciolata di tali proporzioni si è costretti a fare un discorso del genere.

 

Ovviamente il segreto è il non trovarsi in una situazione limite come questa,cioè bisognerebbe riprodurre tali specie solo se poi 1)si è sicuri di poterle dar via(cosa buona per l'hobby,si forniscono animali nati in cattività a persone che sapranno prendersi cura del cucciolo,limitando di conseguenza le importazioni di cattura) o 2)avere tutto il tempo necessario per gestire(il ché significa non farli morire di fame o sete o dimenticarli in qualche cassetto)al meglio una cucciolata titanica.

Link to comment
Share on other sites

Io ho riprodotto spesso degli araneomorfi tropicali che producono centinaia di piccoli, spesso poco più grossi di una drosophila.

Non li separo mai tutti, sarebbe "l'inferno sulla terra". Invece li tengo assime in grandi contenitori e do da mangiare un po'. ALcuni individui primeggiano subito. Poi "vinca il migliore" per qualche settimana, pur continuando a nutrire abbondantemente. Infine separo.

Con i teraphosidae in tempi recenti ho fatto solo poecil e dopo qualche sett separo sempre.

 

Francesco

Link to comment
Share on other sites

Complimenti per le imprese Francesco! Ma non te ne scappano mai in giro quando cerchi di portarli dal "contenitore grande" (ma cosa usi?) a quelli più pccolini per separarli? Gli slings di poecs sono delle schegge[:0]! I piccolini che mi hai dato tu (formosa e rufilata) corrono in maniera incazzosa non appena apro il barattolo[:(!].

 

Rik.

Link to comment
Share on other sites

Quando si applica il "criterio della selezione naturale" si ha la prevalenza di un sesso sull'altro oppure si riduce il numero sia di maschi che di femmine?

Da molto mi chiedevo questo, sarei contento se chi ha esperienza mi chiarisse il dubbio.

 

Andrea.

Link to comment
Share on other sites

In linea di massima la "selezione" al primo stadio di muta non guarda in faccia il sesso dei ragnetti,questo perché,almeno alla prima muta,il ritmo di crescita è lo stesso(partono tutti da zero,cioè diventano spiderlings da ninfe nello stesso momento).

 

Potrai osservare individui più veloci nella maturazione anche dalla seconda muta,perciò se continuerai a tenerli insieme alla lunga i maschi dovrebbero avere la meglio.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Hheheheh... mi sa che alla fine ho ceduto... sono davverp tentato a vedere un cocoon di Lasiodora con 2000 piccoli... ;-)

Vedremo nei prossimi mesi che succede...

 

Fabio De Vita g51.gif

Link to comment
Share on other sites

Noooooooooooooooooooooooooooo!!!

Ti prego! Piuttosto vengo io a darti una mano a "imbottigliare" 2000 ragnettini, ma non abbandonare il progetto "Lasiodora domestica"[:)][:)] "ogni bambino deve avere una Lasiodora tutta per se"[:)][:D]

 

A parte gli scherzi, no, dai, non vendere tutto il cocoon, mi offro volontaria per darti una mano, così mi godo 2000 di soldini di cacio e faccio pratica[:)].

 

 

 

Dany f2.gif

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.