Jump to content

Qualche dritta per fotografare meglio


hell cat
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti :)

 

Mi sa che nello scrivere il 3d riguardante Zoropsis sp. ho cantato vittoria troppo presto sulla qualità delle foto.

 

Come dissi già in qualche post, se di ragni ne so praticamente niente, di fotografia ne so meno ancora. Dopo un paio di mesi di pratica su ragni [come ben sapete non è lo stesso che fotografare persone o paesaggi] non capisco cosa sbaglio.

 

Possiedo una Nikon Coolpix L18; è una compatta, cosa che come ho letto qui pone qualche limite, però.... sono perplesso. Lo sono perchè inizio a pensare che non sia tanto la fotocamera il problema, quanto la mano che la usa. Il fatto è che non so come devo fare per ottenere i risultati che vorrei, risultati che da certi miei scatti presumo siano raggiungibili con la L18.

 

Vorrei spiegare meglio le difficoltà portando un esempio visivo:

Ho acquistato il libro di M.J. Roberts, e da qualche giorno lo sto leggendo; l'altra notte ho letto la parte riguardante lo spy-pot, così ieri ne ho subito preparato uno. Ovviamente ero impaziente di testarlo; ieri pomeriggio torno da lavoro e trovo sul soffitto della scala un bel maschio di Nuctenea sp., quale migliore occasione quindi per soddisfare la mia impazienza?

Una volta catturato mi son messo in terrazzino a fare un po' di scatti, posizionando lo spy-pot in diversi posti per capire dove potevo avere le condizioni migliori.

 

In questo primo scatto avevo per errore lasciato il flash, eppure come definizione è la migliore, si potrebbe quasi contargli i "peli".... il fatto è che la luminosità rende la foto pessima. Questo sarebbe però lo standard di definizione a cui aspiro.

 

Togliendo il flash, provando a regolare la compensazione, spostando lo spy-pot, i risultati sono questi.... foto non luminose, ma definizione pessima :)

 

In conclusione mi rivolgo a voi... qualcuno ha qualche consiglio da darmi, o anche qualche buon link per migliorare i miei scatti? ve ne sarò assolutamente grato!

Link to comment
Share on other sites

Non so come funziona la tua fotocamera.. ha varie modalità di scatto? ha la funzione macro spinta?

 

La foto luminosa è ok, solo troppo esposta. Credo ci sia un'opzione per la regolazione dell'intensità del Flash.

 

Quelle scure non hanno una buona illuminazione, quindi si è venuto a creare il tipico disturbo (sgranato).

 

Se tu avessi una reflex potrei dirti il problema, ma con una compatta è un po più complicato dato che è tutto automatizzato.

 

Comunque prova a scattare a diverse distanze dal soggetto regolando l'intensità del flash.

 

Inoltre ho trovato questo, ma non so quanto ti possa servire.

 

Ps: non so se con questa frase "Questo sarebbe però lo standard di definizione a cui aspiro", avevi intenzione di inserire un link. :)

 

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao Henry, e intanto grazie! :)

 

No, non intendevo inserire link, intendevo rimarcare che la definizione di quella foto sarebbe uno standard buono per i miei mezzi attuali.

 

Purtroppo in questo momento non ho la fotocamera dietro, non me la sono portata a lavoro...

 

Ricordo che ci sono 4 cose che puoi regolare velocemente, però onde evitare di dire cavolate aspetto stasera e controllo meglio, dopodichè sarò più esauriente.

 

E leggerò meglio anche il link che mi hai dato, che ora ho potuto solo scorrerlo in velocità.

 

Mandi! :)

Link to comment
Share on other sites

Scusate il post consecutivo.

 

Allora: cosa intendi per macro spinta? Quel che ho visto io è solo l'opzione macro [on/off]

 

Ho provato a guardare anche sul libretto delle istruzioni riguardo al flash, ma non mi pare si possa regolare... le uniche regolazioni sono on/off, auto, riduzione occhi rossi, fill-flash e sincro su tempi lenti.

 

Forse un'opzione che mi può aiutare è la compensazione esposizione, anche se non ho ancora capito benissimo come funziona, anzi mi sa che ho usato quest'opzione al contrario di come avrei dovuto... devo fare un po' di prove.

Link to comment
Share on other sites

Con macro spinta intendevo funzione macro (solo alcune coolpix, come quella di Piergy, riescono ad utilizzare ancora meglio la modalità macro).

 

Non saprei... la tua macchina forse è la classica compatta - strucco il botton e fai tutto te-. Ma mi pare strano che abbia così poche funzioni regolabili.. :)

Link to comment
Share on other sites

No ok, impostazioni ce ne sono anche altre, in totale ci saranno una ventina di funzioni regolabili, solo mi sembra che c'entrino gran poco con quest'esigenza specifica....

 

Da giovedì prossimo comunque sarò in ferie, così cercherò di leggermi meglio il libretto delle istruzioni :)

Link to comment
Share on other sites

Ciao hell, anch'io ho la nikon L18.

Purtroppo è una compatta e piu di tanto non può fare. Effettivamente però ha un bel pò di funzioni. Io posso dirti che per foto ravvicinate come quelle che vuoi fare tu (e che piacciona tanto anche a me) devi usare la funzione macro e giocare un pò con lo zoom. In particolare se usi macro devi zoomare finchè non arrivi al punto in cui la barra che vedi sul display diventa verde. A questo punto cerca di allontanare e avvicinare la fotocamera e nello stesso tempo variare un pò lo zoom per trovare la condizione migliore di scatto.

Inoltre la nostra fotocamera da il meglio solo in condizioni di buonissima illuminazione. Ma se non c'è tanta luce solare a disposizione col bottone sinistro di quelli fini sulla parte superiore della camera puoi scegliere una delle 3 modalità di scatto, quella in cui puoi decidere se stai facendo una foto di giorno, di notte, al tramonto, al chiuso eccetera.... fai un pò di prove, considerando che ad esempio la funzione crepuscolo può dare buoni risultati anche in situazioni di luce particolari che col crepuscolo hanno poco a che vedere!!!!! Per il resto sto cercando di imparare pure io come fare a non rimpiangere troppo sua maestà la reflex!!!! :)

Link to comment
Share on other sites

Ciao cinciampai :P

 

Io in realtà ho notato che andando oltre la "zona verde" della barra in alto fatica un po' di più a mettere a fuoco, ma una volta preso il "target" riesci ad aver dei particolari molto più definiti... ad esempio, le foto fatte agli Zoropsis sp. [ http://forum.aracnofilia.org/index.php?showtopic=11855 ], anche loro scatti dello standard di cui parlavo, le ho fatte con la barra quasi a fondo scala.

 

In effetti oggi ho provato a fare un po' di prove con Tetragnatha sp. sfrattato per l'occasione dal suo ramo per una mezzoretta e sì, è tutta una questione di luce, tendo colpevolmente a sottovalutare questo particolare che invece è fondamentale. Oltretutto è una delle prime cose che mi disse Carlo già un paio di mesi fa, per cui se volete darmi del pirla fate pure.

 

Prezioso il consiglio sulle modalità di scatto, avevo rimosso anche questo... Purtroppo ho sempre 1000 cose per la testa, tendo a dimenticarne 500 :)

 

Ps.: tralaltro devo anche sempre fare i conti col fatto che fumo abbastanza, e faccio un po' fatica a stare del tutto immobile, spesso trattengo il fiato per scattare :)

Link to comment
Share on other sites

Ok, non canterò più vittoria per molto tempo. B)

 

Però grazie a voi sto forse capendo come ottenere risultati migliori.

 

Questo è il Tetragnatha sp. di cui sopra.

 

Stasera poi sono sceso a umidificare She e a dare un occhio veloce intorno al box, così ho trovato questo Zoropsis sp. (almeno credo) buonissimo per qualche prova... tra l'altro la sua pazienza nel farsi fotografare è stata premiata da un moscerino che si è predato tra una foto e l'altra :lol:

 

Stavo infine per risalire quando ne ho visto un altro, sempre Zoropsis sp. (anche lui: almeno credo); visto che era in un'altra condizione di luce ho pensato che sarebbe stato comunque valido immortalare anche lui, ma sono riuscito a fare solo un paio di prove non buonissime prima di finire la memoria della Sim. Riguardando però quei due-tre scatti mi ha fatto sorridere l' alieno che porta sul prosoma :D [banda mediana].

Link to comment
Share on other sites

Il primo "Zoropsis" non è Zoropsis, è Alopecosa sp., mentre con l'alienato ci hai azzeccato. :lol:

 

Comunque continuo a non capire il motivo per cui le foto ti continuino a venire sovraesposte... prova a regolare qualche settaggio (anche se con tutte queste funzioni preimpostate è dura far venir fuori quello che si vuole).. forse la tua digitale non è la più indicata per le macro.. non saprei..

Link to comment
Share on other sites

Sul primo in effetti qualche dubbio mi era venuto, mi era per caso passata per le mani la pagina della disposizione oculare degli Zoropsidae e mi sembrava diversa.

 

La sovraesposizione in questi due casi forse è dovuta alle due situazioni un po' estreme in cui mi trovavo: il Tetragnatha sp. l'ho ripreso a mezzogiorno e mezzo, col sole allo zenith, infatti ho dovuto giocare molto con la compensazione, inoltre c'era venticello e lo spi-pot "briscolava" molto -devo ottimizzarlo contro quest'evento, perchè da me c'è sempre venticello-, così l'ho portato dentro, ma qui credo di aver sbagliato a non mettermi con i neon alle spalle.

 

I due serali invece erano sotto al solito fanale, ho avuto un po' di difficoltà perchè da un lato ero costretto ad usare il flash, ma dall'altro il fanale disturbava... Ovviamente devo ancora imparare a gestire bene queste situazioni, ma mi sembra di essere nel sentiero giusto...

Link to comment
Share on other sites

La definizione delle tue foto è buona quindi sicuramente azzecchi bene il compromesso tra distanza e zoom... anch'io però rimango perplesso sulla sovraesposizione costantemente presente nelle tue foto...

Io proverei a non giocare troppo con le compensazioni messe a disposizione tra le funzioni della fotocamera.... che secondo me sono solo artifici digitali e non reali... un pò come lo zoom digitale!

Piuttosto fai bene a migliorare l'illuminazione degli ambienti con un faro, forse meglio luce calda rispetto al neon... ma nn saprei!

Per quanto riguarda il sole allo zenit secondo me per la nostra fotocamera è la situazione ideale, quindi se ti vengono sovraesposte anche in questo caso prova a verificare che le varie regolazioni siano in posizione neutra! Tra l'altro essendo questa del sole a picco una situazione favorevole i risultati migliori credo che li ottieni impostando la fotocamera sulla funzione più facile quella più automatizzata quella che scegli col pulzantino fino in alto e simboleggiata da una fotocamera con un cuore sopra.

 

quando ho fatto queste foto era mezzogiorno e c'era un sole che ti squagliava... sono un pò sgranate ma non hanno problemi di esposizione, almeno credo!

 

comunque bel topic, scambiamoci informazioni così da spremere al meglio le scarse (rispetto alle reflex) prestazioni delle compatte!!!! :rolleyes:

 

PS: magari dico un sacco di boiate, però dico l'idea che mi sono fatto con l'esperienza fatta fino ad oggi... non è tantissimo che ho la L18, saranno 6-7 mesi..... :lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.