Jump to content

nuova tarantola (teraphosa?)


Recommended Posts

ciao a tutti, sono nuovo del forum, abito a parma ed ho 35 anni.

 

diversi anni fa avevo una avicularia pink-toe (scusate se il nome non è scientificamente corretto) che poi ho dovuto vendere per motivi contingenti.

ora ho la possibilità di affacciarmi nuovamente al meravigioso mondo delle tarantole. visto che cambio casa, l'acquisto potro farlo solo tra alcuni mesi, cosi ho tutto il tempo per informarmi ed organizzarmi. ed eccomi qua..

la mia idea sarebbe quella di prendere una teraphosa.

so che è un ragno "difficile" ma essendo io una persona precisa e meticolosa penso di avere le carte in regola per intraprendere questa sfida.

 

Mi piacerebbe creare un terrario molto accurato a livello estetico e in grado di rispondere a pieno alle esigenze della teraphosa. Mi pare di capire che questi ragni hanno bisogno di scavare per crearsi una tana sotterranea. E' possibile creare una configurazione che permetta al ragno di scavare mantenendo una parziale visibilità della tana sotterranea?

Pensavo a un terrario con sviluppo parziamente verticale, in modo da indurre il ragno a ricavarsi una nicchia tra il terreno e il vetro frontale (sempre che poi non lo ricopra di tela opaca)

guardando questa pagina vedo che ci sono infitite possibilità:

http://www.arachnoboards.com/ab/showthread.php?p=1366084

Visto che non ho ancora iniziato il lavoro posso anocra decidere tutto e chiedevo il vostro aiuto per intraprendere la strada giusta.

 

Per quanto riguarda i parametri ambientali di temperatura/umidità pensavo di realizzare un sistema a microcontrollore (grazie ing. elettronica ) in grado di mantenere i paramentri entro i valori coretti simulando anche il ciclo notte-giorno. Un bacino di acqua e un tappetino riscaldante sottoteca sono ovviamente previsti, anche se resta l'incognita di come e dove posizionarli.

 

Vi ho presentato la mia situazione, ora vedremo come evolve il progetto,

grazie a tutti

Link to comment
Share on other sites

Ciao, benvenuto. 

 

Ti risponde brevemente in quanto di questi argomenti basilari (terrario per migale terricola) ne è piena la sezione.

 

- Non c'è niente di piu sbagliato che allestire un terrario complesso e addobbato come quelli che si vedono nel 3d linkato. Un ambiente con cascate, piante, vulcani, teschi, luci...non sarà ottimale per allevare una migale. Queste infatti non ricevono niente di piu dagli addobbi che di contro possono trasformarsi in pericolose sporgenze o inamovibili nescondigli per le prede o per carcasse marcescenti. Ma certo c'è chi pensa che quello sia il modo giusto di allevare.....

 

Punto cardine nell'allevare un ragno è il poterlo monitorare. Loro non ci parlano ne ci informano di come stanno. Siamo noi a dover imparare a comprenderli...osservandoli appunto. Sarà importante quindi vedere se mangiano o se si rinchiudono in tana, se lavorano il substrato o se rimangono statici nel loro angolino. Tutto ciò diventa molto difficile, se non impossibile, con un terrario natural style.

 

- Non serve molto infatti per far stare ottimamente un ragno terricolo e allo stesso tempo dare a noi tutti gli strumenti per una facile gestione. Un terrario in vetro di dimensioni che vanno dai 25*25*20 ai 30*30*30, con doppia griglia di areazione....10-15 centimetri di torba acida, un bel pezzo di sughero infisso sul substrato e formante una tana. Non serve altro. Ne ulteriori addobbi saranno utili se non alla nostra smania estetica.

 

- Temperatura e umidità quando la teca è una sola saranno facili da monitorare senza necessitare di chissa quali strumenti tecnologici. Un termometro a bulbo e un igrometro a capello, digitali se ci sono le possibilità, svolgeranno eccellentemente il loro lavoro. I parametri non dovranno essere fissi e costanti tutto l'anno. Non servirà programmare eprom quindi ma basterà controllare la situazione e intervenire manualmente per ristabilire il range di parametri ottimali avvicinando o allontanando il terrario dalla fonte di calore o spruzzando con un normale spruzzino da giardiniere. Il cavetto, o piastra riscaldante, andrà posizionato di lato e NON SOTTO. Perche a meno che la specie ospitata non viva sovente su un vulcano, sarebbe sciocco far si che, scavando, essa trovi sempre piu caldo.

 

- Luci sono off limit in quanto le migali sono animali notturni, che rifuggono il sole e i raggi di luce diretta. 

 

 

Ce ne sarebbe da dire a bizzeffe ma, per il momento, spero di aver spiegato a grandi linee come si dovrà procedere. Cerca sul forum (tasto in alto a destra) per trovare approfondimenti su ognuno di questi punti..

 

:lol:

Link to comment
Share on other sites

grazie per la risposta, faro tutte le ricerche del caso, mi permetto di quotarti per chiederti alcune brevi precisazioni.

 

- Non c'è niente di piu sbagliato che allestire un terrario complesso e addobbato

ok faro come dici: terrario semplice e funzionale! al massimo cerchero di curare qualche piccolo dettaglio. Lo so che non è da puristi ma per molti anche l'aspetto estetico dell'allestimento puo essere appagante, fermo restando che questo non deve limitare la funzionalità o le condizioni di vita dell'animale.

 

Un terrario in vetro di dimensioni che vanno dai 25*25*20 ai 30*30*30, con doppia griglia di areazione....10-15 centimetri di torba acida, un bel pezzo di sughero infisso sul substrato e formante una tana.

Per la terphosa, in particolare, si legge ingiro di dimensioni di 50*40 a causa delle notevoli dimensioni che puo raggiungere questo ragno. Ritieni che siano comunque eccessive?

La teraphosa è portata a scavare una tana COMPLETAMENTE sotterranea??? Questo significa che quando è nella tana il ragno è COMPLETAMENTE invisibile?

Per "doppia griglia" intendi che la teca deve essere forata su due lati opposti in modo da permettere un flusso d'aria?

Link to comment
Share on other sites

ok faro come dici: terrario semplice e funzionale! al massimo cerchero di curare qualche piccolo dettaglio. Lo so che non è da puristi ma per molti anche l'aspetto estetico dell'allestimento puo essere appagante, fermo restando che questo non deve limitare la funzionalità o le condizioni di vita dell'animale.

 

Non è questione di puristi o meno. E' questione di buonsenso. Molti arrivano qui sul forum dicendo cose del tipo " Ogni volta che metto dentro una blatta non la vedo piu ma non vedo nemmeno se il ragno mangia" oppure "ho acari e muffa, eppure il ricambio d'aria c'è" per poi scoprire mezzo grillo imputridito sotto qualche ammennicolo. Inoltre è capitato che ragni terricoli, poco agili sulle pareti di vetro, siano caduti procurandosi ferite sulle piente sintetiche o altre suppellettili inutili. Insomma, partendo dal presupposto che benefici non ce ne sono al contrario di molte probabili controindicazioni...e visto che l'esoscheletro nel caso ce lo rimette l'animale, il gioco non vale la candela. Poi ognuno è libero di fare quel che crede, quindi vedi tu.

 

Per la Theraphosa blondi, in particolare, si legge ingiro di dimensioni di 50*40 a causa delle notevoli dimensioni che puo raggiungere questo ragno. Ritieni che siano comunque eccessive?

 

Il mio paragrafo faceva riferimento alle dimensioni standard per terricoli adulti. Anche qui però le linee di pensiero sono diverse. Noi partiamo dall'osservazione delle peculiari necessità di questi animali. Una Theraphosa blondi femmina non si allontanerà quasi mai dalla tana, rigettandovisi al minimo disturbo nell'emettere il caratteristico stridulio. Detto questo è ben comprensibile che terrari molto vasti, pur non apportando niente di utile, siano un fastidio per gli stessi motivi sopra scritti e per il difficile monitoraggio dei parametri. Il terrario quindi dovrà crescere con l'esemplare. Mettere un esemplare sling o juvenile in un terrario per adulti è come mettere un adulto in terrario esagerato, con gli stessi contro quindi. T.blondi è si un animale enorme, ma mostri di 30 cm LS non sono all'ordine del giorno. Ti consiglio di evitare esemplari adulti e probabilmente vecchi, malandati e di dubbia provenienza. Orientati su sling o giovani sessati e quindi terrari idonei per dimensioni. 

 

La Theraphosa blondi è portata a scavare una tana COMPLETAMENTE sotterranea??? Questo significa che quando è nella tana il ragno è COMPLETAMENTE invisibile?
 

 

 

Non proprio. T.blondi è un ragno terricolo e opportunista pur modificando e allargando eventuali rifugi naturali. Di solito non tende a scavare eccessivamente e, anche se la tana sarà profonda, tenderà a restare sempre in prossimità dell'ingresso rintanandosi solo se necessario. Quindi un bel pezzo di sughero incastonato nella torba, come a formare una spelonca costituita da una radice d'albero, sarà un ottimo riparo. Non vorrei che queste tue domande indicassero un modo sbagliato di porsi verso questi animali. Le migali infatti sono animali che fuggono la vista e i disturbi, sono animali che stanno molto nascosti e, a parte alcune specie meno "timide", offrono relativamente poco spazio all'osservazione se non di notte o in momenti particolari. Quindi se ti aspetti di avere un animale espansivo sei sulla cattiva strada...prendi un cane :lol: 

 

Per "doppia griglia" intendi che la teca deve essere forata su due lati opposti in modo da permettere un flusso d'aria?

 

Si, una davanti, in basso, e una dietro, in alto o sopra al limite.

 

 

P.S. Tutto questo ovviamente tenendo conto della situazione giuridica italiana. Spero tu sappia che in italia il commercio di aracnidi pericolosi è vietato come del resto la detenzione...anche se tutto ciò si ripercuote sugli aracnidi non pericolosi. Ad oggi l'unico modo di recuperare una migale è all'estero, con tutte le grane del caso ( ti invito a cercare informazioni su questo particolare e importante aspetto: legge 213/2003

 

P.S.2 Stai attento alla scrittura dei nomi scientifici, leggiti le regole di questa comunità qui!!

Link to comment
Share on other sites

Solo per ribadire i giustissimi ed esaurientissimi concetti espressi da Carlo : essendo animali tremendamente stanziali e dal metabolismo lento,quasi mai abbandonano se non per brevi momenti e brevissimi tragitti la propria tana;ragion per cui ricreare uno spazio eccessivamente grande ad una migale potrebbe solo essere causa di stress per l'animale(non è una regola,sia chiaro) che non riuscirebbe a controllare interamente il suo territorio,in questo caso costituito dal terrario.A volte,ma non sempre,il ragno considera come sua tana l'intera teca,e non solo il rifugio da noi fornito,un'altra ragione dunque per evitare vasconi.Un esemplare adulto di questa specie,con un 40x30x30 e 10 cm di substrato starà benone,anche un 35x30x30 potrebbe al limite andare.Di più sarebbe eccessivo e potenzialmente dannoso per tutti i motivi già elencati.

Riguardo alla profondità della tana,è una migale che effettivamente in natura tende abbastanza allo scavo piuttosto che all'opportunismo,ma in cattività tale atteggiamento si riduce notevolmente per non dire che quasi sparisce negli adulti.A proposito di adulti ti ribadisco anch'io che non ne troverai,sia per la legge,sia per i prezzi esorbitanti sia perchè sono assolutamente sconsigliabili come ti è stato già riferito.

 

Purtroppo,o per fortuna,parliamo di un ragno,non di un canarino .Se il tuo obiettivo è vederlo sempre,beh 00xyz00 ha già detto tutto. :lol: . L'aspetto estetico è importante,si,ma non deve nuocere all'animale :( -

Link to comment
Share on other sites

abbraccio in pieno le vostre osservazioni sull'impostazione del terrario, infatti la mia frase precedente:" ...fermo restando che questo non deve limitare la funzionalità(del terrario) o le condizioni di vita dell'animale." penso che dica tutto.

 

comunque mi dispiace di apprendere che questo ragno è ormai quasi introvabile... vorra dire che mi orientero su qualcosa di piu "reperible"

andro a qualche fiera e vedro cosa si trova...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use and Privacy Policy.